Pubblicato in: Classici, Libri per l'infanzia, Libri per ragazzi, recensioni

How the Grinch stole Christmas

img_20200514_1054033963453587997256141.jpg

L’AUTORE

Theodor Seuss Geisel – meglio conosciuto da milioni di suoi fan come Dr. Seuss – è nato figlio di un sovrintendente di parco a Springfield, nel Massachusetts, nel 1904.

Dopo aver studiato al Dartmouth College, nel New Hampshire, e successivamente all’Università di Oxford, in Inghilterra, divenne umorista e vignettista di riviste e pubblicitario.

Presto trasformò i suoi numerosi talenti nella stesura di libri per bambini e il suo primo libro E pensare che l’ho visto su Mulberry Street fu pubblicato nel 1937.

La sua più grande pretesa di fama fu il solo e unico The Cat in the Hat, pubblicato in 1957, il primo di una gamma di libri di apprendimento precoce di grande successo.

 

”Tutti gli Who di Who-ville hanno apprezzato molto il Natale. . . ma il Grinch, che viveva appena a nord di Who-ville, NON lo fece!”

Questa commovente storia sugli effetti dello spirito natalizio crescerà anche il più freddo e il più piccolo dei cuori. Come vischio, bastoncini di zucchero e canti di Natale, il Grinch è un pilastro delle vacanze e la sua storia è il regalo perfetto per lettori grandi e piccini.

 

Un classico senza tempo per grandi e piccini.

san-antonio-affordable-handyman-service-five-star-rating-heritage-property-preservation

Pubblicato in: Attualità, Biografia, Libri per ragazzi, recensioni

Noi, ragazzi dello zoo di Berlino

img_20200516_091829_501556772491207772308.jpg

L’AUTRICE

Christiane Vere Felscherinow è un’attrice e muscista tedesca, nota per il suo contributo al libro autobiografico e al film omonimo Noi ragazzi dello zoo di Berlino.

Era ancora una bambina quando divenne la più famosa drogata di eroina al mondo.

TRAMA

Berlino, anni Settanta. Christiane F. ha un padre violento e una madre spesso fuori casa.

Inizia a fumare hascisc a dodici anni, a prendere Lsd, efedrina e mandrax. A tredici passa all’eroina, a quattordici si prostituisce.

È l’inizio di una discesa nel gorgo della droga da cui risalirà faticosamente dopo due anni. Un libro duro, cattivo, amaro.

Il racconto, vero, di un’adolescenza vissuta ai margini di un’intera società.

♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦

Testo forte, crudo, vero che ti colpisce dritto come uno schiaffo in faccia. Credo che chiunque debba leggere almeno una volta nella vita questo libro, se non altro per capire e sensibilizzare le persone verso il problema della droga, cosa ci sta dietro e cosa a volte spinge una persona a iniziare a fare uso di stupefacenti.

Da parte mia non sono mai stata attratta dalle droghe, né ho mai avuto a che fare con qualcuno che ne facesse uso, mi sono sempre tenuta alla larga da questo mondo in quanto ne ho sempre avuto paura.

C’è davvero da riflettere, il libro descrive due anni di vita di una ragazzina negli anni 70 ma questo tema è purtroppo comunque attuale in ogni parte del mondo.

 

VOTO

san-antonio-affordable-handyman-service-five-star-rating-heritage-property-preservation

Pubblicato in: Classici, recensioni

Novecento

img_20200504_2151171184491974139727635.jpg

L’AUTORE

Alessandro Baricco è uno scrittore, regista e interprete italiano. I suoi romanzi sono stati tradotti in un gran numero di lingue. Vive a Roma con sua moglie e due figli.

TRAMA

Il Virginian era un piroscafo. Negli anni tra le due guerre faceva la spola tra Europa e America, con il suo carico di miliardari, di emigranti e di gente qualsiasi.

Dicono che sul Virginian si esibisse ogni sera un pianista straordinario, dalla tecnica strabiliante, capace di suonare una musica mai sentita prima, meravigliosa.

Dicono che la sua storia fosse pazzesca, che fosse nato su quella nave e che da lì non fosse mai sceso. Dicono che nessuno sapesse il perché.

 

Non sei fregato veramente finché hai da parte una buona storia, e qualcuno a cui raccontarla.

 

Il libro è uscito per la prima volta nel 1994. Nel 1998 Giuseppe Tornatore ne ha tratto il film La leggenda del pianista sull’oceano.

 

♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦

Libro semplice eppure molto profondo, ispirazione di uno dei film più belli della cinematografia italiana.

 

VOTO

san-antonio-affordable-handyman-service-five-star-rating-heritage-property-preservation

 

 

Pubblicato in: Classici, recensioni

Romeo & Giulietta

img_20200504_2153066669996250858700149.jpg

 

L’AUTORE

William Shakespeare era un noto poeta inglese, drammaturgo e attore nato nel 1564 a Stratford-upon-Avon. Il suo compleanno viene celebrato più comunemente il 23 aprile, che si ritiene sia anche la data della sua morte nel 1616.

Shakespeare fu uno scrittore prolifico durante il periodo elisabettiano e giacobino del teatro britannico (a volte chiamato il Rinascimento inglese o il primo periodo moderno). Le opere teatrali di Shakespeare sono forse la sua eredità più duratura, ma non sono tutto ciò che ha scritto. Anche le poesie di Shakespeare rimangono popolari fino ad oggi.

 

Si ride delle cicatrici altrui chi non ebbe a soffrir giammai ferita.

 

TRAMA

Un amore impossibile, due nobili famiglie in guerra, una città insanguinata da un antico odio: il dramma più struggente, più romantico e più famoso di tutta la letteratura.

Una notte il giovane Romeo Montecchi si introduce mascherato a un ballo nel palazzo dei Capuleti e lì vede per la prima volta Giulietta, la bellissima figlia del suo nemico.

I due si innamorano perdutamente e mentre la faida tra le ricche famiglie veronesi si fa sempre più cruenta, Romeo e Giulietta si troveranno a lottare con ogni mezzo per il loro amore.

 

♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦♦

In Romeo & Giulietta la morte è presente in vario modo fin dall’inizio. Ma è con il duello tra Mercuzio e Tebaldo che essa entra realmente in scena e avvia quella sua presa di possesso della città cui la tragedia conduce.

Non solo, ma che la prima vittima sia Mercuzio, simbolo di giovinezza e di libertà, della gioia di vivere e della stessa gioia di fare teatro, è anche indicativo di chi sia l’oggetto di questo assalto della morte: non i vecchi ma i giovani, non il declinare della vita ma il suo sbocciare, non la stanchezza e l’aridità del cuore ma la sua freschezza e il suo desiderio d’amore.

Tebaldo uccide Mercuzio, Romeo uccide Tebaldo, finché come sappiamo la morte aggredisce Romeo e Giulietta, e la bella Verona celebrata all’inizio si trasforma in una tomba. Nulla di vivo resta se non i vecchi, la cui faida ed egoismo, non il caso, hanno ucciso i giovani.

Romeo e Giulietta potranno finalmente stare insieme ma solo nella cripta, con il loro amore raggelato per l’eternità nelle statue d’oro che i carnefici eleveranno a ricordo.

L’intramontabile tragedia di Shakespeare continua a far sognare e a commuovere. L’opera più famosa, letta e interpretata di William Shakespeare in assoluto.

 

VOTO

san-antonio-affordable-handyman-service-five-star-rating-heritage-property-preservation

 

 

Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato, ama il tuo peccato e sarai innocente.

Pubblicato in: recensioni, Romantici

Le Parole che Non ti ho Detto

img_20200504_2152068364531626963752066.jpg

 

L’AUTORE

Nicholas Sparks è uno dei narratori più amati al mondo. Tutti i suoi libri sono stati i bestseller del New York Times, con oltre 105 milioni di copie vendute in tutto il mondo, in oltre 50 lingue, tra cui oltre 75 milioni di copie solo negli Stati Uniti.

Nicholas Sparks vive nella Carolina del Nord. Collabora con una serie di enti di beneficenza locali e nazionali ed è uno dei principali collaboratori del Creative Writing Program (MFA) presso l’Università di Notre Dame, dove fornisce borse di studio, stage e una borsa di studio ogni anno.

Ha co-fondato The Epiphany School a New Bern, Carolina del Nord nel 2006. Come ex atleta di borsa di studio (detiene ancora un record di atletica presso l’Università di Notre Dame) ha anche trascorso quattro anni come allenatore di atleti di atletica leggera presso il liceo pubblico locale. Nel 2009, il team che ha allenato alla New Bern High School ha stabilito un World Junior Indoor Record nel 4 x400 metri, a New York. Il record è ancora valido.

 

 

TRAMA

Durante una vacanza Theresa, un’affascinante giornalista in carriera, trova su una spiaggia una bottiglia che contiene una lettera: sono le strazianti parole di un uomo, Garrett, che ha perso la donna amata.

Un messaggio che turba e commuove Theresa fino a spingerla a cercare chi lo ha scritto. Per una serie di coincidenze il suo desiderio si avvera: lei e Garrett si incontrano e tra loro sboccia una passione travolgente. Che tuttavia non è al riparo dalle tempesta della vita.

 

 

Romanzo struggente che ha ispirato l’omonimo film con Kevin Costner. Romantico fino a toccare profondamente il cuore del lettore: l’amore di un uomo come Garrett è l’amore che tutte noi vorremmo poter avere.

Libro coinvolgente, come tutti i libri di Sparks, anche se non capisco perché nessuno dei suoi libri che ho letto fino ad ora ha un lieto fine.

In fondo l’amore non è sempre struggente: a volte, per citare Tiziano Ferro, ‘l’amore è una cosa semplice”.

 

VOTO

san-antonio-affordable-handyman-service-five-star-rating-heritage-property-preservation

Pubblicato in: recensioni

I Love Shopping

images (1)
Disponibile su Amazon in diversi formati

 

L’AUTRICE

Madeleine Sophie Townley, conosciuta con il suo pseudonimo Sophie Kinsella, è un’autrice inglese.

Laureata nell’interfacoltà Politica, Economia e Filosofia presso il New College di Oxford, ha lavorato per breve tempo come giornalista finanziaria per poi dedicarsi alla narrativa.

Ha pubblicato con il suo vero nome sette romanzi rosa, apprezzati dalla critica (che li ha paragonati all’opera di Rosamunde Pilcher) ma non molto noti presso il grande pubblico.

Nel 2000 è passata al cosiddetto genere chick lit pubblicando con lo pseudonimo Sophie Kinsella (cognome di sua madre) il suo primo successo internazionale, I Love Shopping. Fra il 2000 e il 2010 ha firmato come Kinsella altri nove romanzi, fra cui cinque sequel di I love shopping. Nel 2009 è uscito nelle sale cinematografiche il film I Love Shopping, tratto dai primi due libri della omonima saga, con Isla Fisher nel ruolo della protagonista.

Attualmente vive a Londra insieme al marito Henry Wickham e cinque figli (Freddy, Hugo, Oscar, Rex e Sybella). Sua sorella, Gemma Townley, è a sua volta una scrittrice (e musicista) di discreto successo.

 

TRAMA

Becky è una giornalista che dalle colonne di un prestigioso giornale londinese consiglia risparmio e investimenti sicuri.

È carina, piena di inventiva, determinata. E ha una irrefrenabile passione: lo shopping. Irrefrenabile al punto di diventare una sorta di malattia, che la spinge a comprare abiti, accessori, cosmetici, ma anche dolci, biancheria e articoli per la casa.

Niente e nessuno possono trattenerla: non le pressanti lettere di sollecito delle banche per i suoi molti conti in rosso, non i manuali che insegnano a risparmiare, non i buoni propositi di contenere le proprie spese.

 

 

Libro divertente, a tratti talmente disperato da essere esilarante. I love shopping è un romanzo brillante e intelligente, in cui si susseguono situazioni paradossali ma non improbabili. Perché Becky è tutte le persone che vanno in fibrillazione quando vedono la scritta SALDI, e che, quando ricevono l’estratto conto della carta di credito, pensano immediatamente a un errore. Insomma, Becky è un po’ tutti noi.

VOTO

san-antonio-affordable-handyman-service-five-star-rating-heritage-property-preservation

Pubblicato in: recensioni

Non Buttiamoci Giù

NON BUTTIAMOCI GIÙ
Disponibile su Amazon

 

L’AUTORE

Nick Hornby  è uno scrittore e paroliere inglese. È noto soprattutto per il suo libro di memorie Fever Pitch e per i romanzi Alta Fedeltà e About a Boy, tutti adattati ai film.

Il lavoro di Hornby tocca spesso musica, sport e la natura senza scopo e ossessiva dei suoi protagonisti. I suoi libri hanno venduto oltre 5 milioni di copie in tutto il mondo a partire dal 2018.

In un sondaggio del 2004 per la BBC, Hornby è stato nominata la 29a persona più influente nella cultura britannica.

 

 

TRAMA

La notte di Capodanno, in cima a un palazzo di Londra, si incontrano per caso quattro sconosciuti. Non hanno nulla in comune, tranne l’intenzione di buttarsi giù, ognuno per i suoi buoni motivi.

Martin è – o meglio, era – un famoso conduttore televisivo, che si è giocato carriera, famiglia e reputazione andando a letto con una quindicenne. Farla finita, per lui, è una scelta logica e razionale.

I suoi metodici preparativi vengono interrotti dall’arrivo di Maureen, una donna che ha dedicato la sua vita a un figlio gravemente disabile, e che ha deciso di darci un taglio.

La terza a salire sul tetto è Jess, un’adolescente sboccata e straordinariamente molesta. Vuole buttarsi perché il ragazzo di cui è invaghita non vuole più saperne di lei.

L’ultimo è l’americano JJ, un musicista fallito che vive per il rock e la sua ragazza. Ma la sua band si è sciolta, e lei lo ha piantato.

Dopo una discussione accesa e stralunata i quattro aspiranti suicidi finiscono per scendere dal tetto, ma per le scale, e imprevedibilmente tutti insieme, uniti da un’intima complicità impensabile fino a qualche ora prima.

Poiché nello scenario incerto che ora si apre loro, il compito non facile di ricominciare a vivere dovrà essere affrontato, inevitabilmente, all’interno di un’improvvisata ed eterogenea comunità.

 

 

 

Definito dalla critica un libro spassoso e brillante, coinvolgente e ironico. Io non ne capirò nulla ma lo definisco noioso e per nulla travolgente.

Molto probabilmente il suo modo di scrivere o la trama stessa non mi ha affascinato ma sono riuscita a stento a finire il libro e, pur essendo contraria al buttare i libri, lo avrei fatto se non fosse stato che mi era stato prestato. Devo ammettere che anche la persona che me lo prestò rimase sbalordito del fatto che non mi fosse piaciuto.

Non so, non so spiegarlo, è stato un libro che non è riuscito ad appassionarmi, non sto dicendo che sia brutto ma sicuramente un libro di cui non ho sentito la mancanza quando ho voltato l’ultima pagina.

 

VOTO

images_Fotor

Pubblicato in: Classici, Libri per ragazzi

Storia di una Gabbianella e del Gatto che le Insegnò a Volare

Screenshot 2020-04-18 at 10.48.43
Per chi non lo ha ancora letto, lo può trovare su Amazon in diversi formati

L’AUTORE

Luis Sepùlveda è stato uno scrittore cileno.

Militante di Unità popolare, fu costretto a lasciare il paese in seguito al colpo di stato che mise fine al governo di Allende. Il suo impegno di militante ecologista lo spinse a partecipare a diverse missioni dell’organizzazione ambientalista Greenpeace.

Esordì nella narrativa con la raccolta di racconti Cronache di Pietro Nessuno (1969), cui sono seguiti Le paure, le vite, le morti e altre allucinazioni (1986) e Taccuino di viaggi (1987). Si impose definitivamente con il romanzo Il vecchio che leggeva romanzi d’amore (1989).

Tra gli ultimi romanzi ricordiamo: Ritratto di gruppo con assenza (2010), Ultime notizie dal sud (2011), Tutti i racconti (2012), Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico (2012), Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza (2013) e L’avventurosa storia dell’uzbeko muto (2015), Storia di un cane e del bambino a cui insegnò la fedeltà (2015), La fine della storia (2016), Storie ribelli (2017).

A fine febbraio 2020 viene ricoverato a Oviedo per aver contratto il coronavirus, a seguito di una lunga degenza muore il 16 aprile 2020.

 

gab2

TRAMA

I gabbiani sorvolano la foce dell’Elba, nel mare del Nord. ”Banco di aringhe a sinistra!!” stride il gabbiano di vedetta e Kengah si tuffa. Ma quando riemerge, il mare è una distesa di petrolio.

A stento spicca il volo, raggiunge la terra ferma, ma poi stremata precipita su un balcone di Amburgo.

C’è un micio nero di nome Zorba su quel balcone, un grosso gatto cui la gabbiana morente affida l’uovo che sta per deporre, non prima di aver ottenuto dal gatto solenni promesse: che lo coverà amorevolmente, che non si mangerà il piccolo e che, soprattutto, gli insegnerà a volare.

E se per mantenere le prime due promesse sarà sufficiente l’amore materno di Zorba, per la terza ci vorrà una grande idea e l’aiuto di tutti..

 

 

Un libro fantastico, una favola non solo per bambini, ma per tutti. Una storia emozionante, consigliato a chi ama le belle storie a lieto fine. Una favola che parla di lealtà, amicizia, generosità, coraggio, solidarietà e che arriva dritta al cuore.

È uno dei libri a cui sono maggiormente affezionata ed è senz’altro tra quelli che mi hanno dato di più.

VOTO

san-antonio-affordable-handyman-service-five-star-rating-heritage-property-preservation

 

gab

Pubblicato in: Libri per ragazzi, recensioni, Romantici

Breaking Dawn

5ccff04f93ea373890e111048899978259308004453.jpeg

L’AUTRICE

Famosa per la sua serie Twilight, la collezione di quattro libri di Stephenie Meyer ha venduto oltre 100 milioni di copie in tutto il mondo in oltre 50 paesi, con traduzioni in 37 lingue diverse.

Stephenie Meyer è stata l’autrice più venduto del 2008 e del 2009 negli Stati Uniti, avendo venduto oltre 29 milioni di libri nel 2008 e 26,5 milioni di libri nel 2009. Nel 2008, Meyer ha anche pubblicato The Host, che ha debuttato al primo posto nel The New York Times and Wall Street Journal bestseller lists. Inoltre, USA Today ha dichiarato Meyer Autrice dell’anno.

Tutti insieme, i suoi libri hanno trascorso oltre 303 settimane nella lista dei bestseller del New York Times.

Stephenie Meyer si è laureata alla Brigham Young University in letteratura inglese. Vive in Arizona con marito e figli.

TRAMA

Bella ha alle spalle un anno difficile, pieno di perdite, di conflitti, di tentazioni contraddittorie. Ora è al bivio decisivo: entrare nello sconosciuto mondo degli immortali, o continuare a condurre un’esistenza umana. Dalla sua scelta, dipenderà l’esito del conflitto tra il clan dei vampiri e quello dei licantropi.

Eppure, ora che Bella ha preso la sua decisione, sta per scatenarsi una sorprendente catena di eventi che cambieranno per sempre la vita di tutti coloro che la circondano.

Ma quando il tempo a sua disposizione sembrerà essere esaurito, e la strada da prendere già stabilita, Bella andrà incontro a un futuro dal quale non potrà più tornare indietro.

 

 

Capitolo finale della saga e non poteva che essere, secondo me, più spettacolare e pieno di colpi di scena.

Il capitolo decisivo che cala il sipario sulla storia tra Bella e Edward, e tiene con il fiato sospeso fino alla fine, con la costante domanda in testa: e adesso che succede? Ma restano insieme? Non mancano anche risate e momenti commoventi.

VOTO

san-antonio-affordable-handyman-service-five-star-rating-heritage-property-preservation